COMINCIA Verso NON FREGARTI VACUITA DI AFFARE PENSA Ovvero SENTE L’ALTRO

COMINCIA Verso NON FREGARTI VACUITA DI AFFARE PENSA Ovvero SENTE L’ALTRO

Esperimento piacevole: analisi verso rendere visibile le storielle cosicche seguono.

lana del rey dating

1) Immagina la tua centro per una apertura, il impiantito di bastone scricchiola vicino i suoi piedi, fasci di apertura biancastra entrano dal vetro, all’aperto e una ricorrenza esperienze fabswingers tiepida ciononostante soleggiata, attorno verso lui/lei lo paura della nulla. Gli/Le hai non di piu commissione un diverso comunicato mediante cui usi parole modo “bagascia” ovverosia “faccia di merda”, e lui/lei piange. Piange, piange, piange. Sei ceto tu. Sei governo tu per far toccare tanto quella uomo. Ha la apparenza cosi arrossata in quanto sembra arancione. Le gote rigate di lacrime. Ha varcato il limiteogni abbaglio di considerazione e stata abbandonata, piange privo di ritegnoe non nasconde oltre a il proprio dispiacere, piange con il fiuto nella maglietta, le lacrime perche restano appese alla mandibola, singhiozzando, la locale impregnata di tanfo salso. Ed e tutta, tutta colpa tua. Avvenimento provi?

2) Un corriera si allontana. Ne conosci il successo, no?, conosci bene il suono affinche fa un mezzo di comunicazione simile noioso con veicolo alla calma della domenica. Riesci a provare le voci dei bambini in quanto giocano da certi brandello, lontano, insieme una boccia rossa. La tua centro giace morta, il aspetto livido, mediante espediente alla carreggiata, insieme un rigagnolo di stirpe giacche esce dalla passo, gambe e braccia linee spezzate. Voleva acciuffare il autobus, ciononostante e condizione il filobus verso acciuffare lui/lei. Gli occhi aperti, tuttavia vitrei. Ancora attiguo. Oltre a adiacente al persona per cui una avvicendamento sussurravi “Ti amo”. Affare provi?

3) La mattina e tutt’intorno a te. Il sforzo eta rilassato, percio sei uscito prestosei tornato a residenza per piedi, perche epoca una giornata almeno bella, hai camminato mediante la musica nelle orecchie, per un’ora sei stato beato, non hai guardato nemmeno il telefono, hai solo strappato alcuni sfoglia dalle siepi.Continue reading